Il Capitalismo Circoscritto

11 11 2009

zio paperoneLa civiltà Edeniana concepisce il Capitalismo cm un utile sistema di sviluppo di una società tecnocratica, etica ed ecosostenibile.
All’interno della comunità Edeniana, i principi Edeniani dovrebbero assicurare uno sviluppo capitalista produttivo al fine di assicurare un diffuso benessere al popolo Edeniano.
Il Capitalismo in senso classico è però ormai sorpassato e nel corso della recente storia terrestre ha dimostrato tutti i suoi limiti.
L’attuale situazione dei mercati nel mondo ormai è avvolto in una spirale di bolle su bolle economike senza fine e sta portando il sistema sociale nel suo complesso ad una deriva autodistruttiva della civiltà e una situazione di disuguaglianza tra individui e sofferenza delle classi povere nn accettabile x una civiltà evoluta.
Quindi è necessario un modello di capitalismo ke sia ben definito e impossibilitato a provocare danni, x evitare l’insorgere di tali problemi ke stanno affliggendo tutta la società terrestre.
Questo nuovo modello è definito cm “Capitalismo Circoscritto“.
Tale modello è un capitalismo condotto all’interno di un preciso sistema di poke e semplici regole fondamentali al fine di impedire un’espansione eccessiva del capitale nelle mani di poki.
Il fine principale è quello di evitare le differenze sociali e i comportamenti speculativi inammissibili in un società umana evoluta con l’obbiettivo di creare sicuro benessere individuale e sociale ma il cui fine nn è il bene egoistico di singoli a scapito di altri bensì quello collettivo ovvero di tutti gli individui, evitare quindi monopoli e nababbi.

Il capitalismo nella sua natura essenziale concepisce la produzione di beni e servizi al minor costo x l’utilizzatore e col massimo profitto x ki produce e nn considera ke entrambi, produttore e consumatore, fanno parte dello stesso ecosistema all’interno della biosfera terrestre e ke x poter operare è necessario ke la stessa sia conservata x tutti i viventi e x le generazioni successive.
Quindi il meccanismo capitalista ke si esplica in un libero mercato deve coesistere anke con i limiti imposti dalle dimensioni della nostra biosfera.
Un capitalismo senza etica e senza limiti sviluppa danni di incommensurabile portata a svantaggio delle generazioni presenti e future e questo nn è un bene x nessuno.
Il motivo principale ke conduce il capitalismo a far danni è la cupidigia umana.
Eccovi un esempio tra tanti di ciò ke intendo, citando un articolo del blog Crisis:

Alzi la mano chi ha mai sentito parlare di Thomas Midgley Jr. Immagino ben pochi di voi. Eppure dovreste.
E’ probabilmente l’uomo che ha dato il maggior contributo personale, per quanto riguarda la distruzione dell’ambiente o, per meglio dire, il suo sconvolgimento.
Come potrete verificare da soli, il bel tipo ha inventato, messo in produzione e diffuso in tutto il mondo il Piombo Tetraetile e il Freon, il primo e più diffuso dei clorofluorocarburi.
Quali enormi disastri ambientali abbiano provocato ed ancora provochino le due nefaste scoperte non c’è bisogno che ve lo dica.
Ancora oggi il piombo tetraetile viene utilizzato in molti paesi come antidetonante, il piombo viene inalato e si accumula ed è rilevabile negli organismi viventi in tutto il mondo, anche se non ai livelli degli anni ’80.
Quanto al Freon, anche esso viene ancora utilizzato e il suo uso e quello degli altri fluorocarburi, anche se in forte in calo, sarà completamente vietato solo nel 2030.
Quello immesso in atmosfera, quindi continuerà ad aumentare, vista la lunga durata e il famoso buco dell’ozono tormenterà surfisti e coldiretti del sud del mondo ancora per molto tempo (il tono scherzoso non vi tragga in inganno, parliamo sempre di milioni di morti per cancri cutanei vari).
La cosa interessante è studiare come ci siamo ficcati, a livello sistemico, in un cosi assurdo vicolo cieco visto che esisteva un semplicissimo antidetonante molto più sicuro ed economico dell’ “Etile” ( la parola piombo era volutamente trascurata per non allarmare gli utenti del medesimo) ovvero l’alcol etilico.
C’era un problema, però: l’alcol etilico poteva essere prodotto da chiunque e senza particolari accorgimenti che implicassero pagamento di Royalties.
Il piombo tetraetile invece veniva prodotto secondo procedimenti proprietari, con i diritti dei brevetti che erano detenuti dalle case automobilistiche, in primo luogo GM.
Benchè si conoscessero fin dall’inizio, lo dimostra l’oculata scelta del nome, le caratteristiche di pericolosità e tossicità per la salute dell’ “etile”, le motivazioni economiche prevalsero e solo molti anni dopo e per motivi di ordine economico il piombo tetraetile fu sostituito in alcuni paesi dall’alcol.
Per il Freon il discorso è simile: erano disponibili altri liquidi refrigeranti con caratteristiche analoghe ma fu preferito, più che per motivi tecnici, perchè se ne possedevano i diritti ed i brevetti di produzione.
Cosa ci insegna la vita del signor Midgley Jr. ?
Beh, innanzitutto che il mercato e la cultura tecnica non possono rispondere a tutte le nostre esigenze.

NN è finita qui, cm evidenziato da un commento, c’è anke ancora di peggio:

Ti sei mancato una chicca della storia di Thomas Midgley. E’ una cosa quasi da fumetti – lui era veramente un inventore di cose che facevano danni a chi le usava. Dopo aver inventato il piombo tetraetile e il freon, gli venne la poliomelite, per cui non poteva più camminare. Allora inventò un sistema di tiranti che gli permetteva di alzarsi dal letto. Indovina un po’? Morì strangolato proprio da quei tiranti. Insomma, la storia si ripete anche a livello personale

Incredibile ma vero, questo è uno dei tanti esempi scioccanti di capitalismo senza etica e lasciato in balia del libero mercato, senza regole e in modo irresponsabile.
Motivo x cui la civiltà Edeniana professa il Capitalismo Circoscritto ovvero una forma di capitalismo ke pone dei paletti e delle regole ben precisi affinkè il libero mercato nn distrugga l’ambiente e la cupidigia umana nn crei eccessi o miserie a danno degli individui e dei popoli.
La base fondamentale da cui partire cm enunciate nel mio precedente articolo su questo blog è questa:

1) Tutti i cittadini maggiorenni devono avere un reddito minimo garantito
2) Nessun cittadino può avere un reddito superiore di 10 volte il reddito minimo garantito

Il valore di 10 è al momento arbitrario e potrebbe essere corretto in + o in -, ma 10 sembra un buon numero.
Questo recinto ove è possibile dare dimostrazione delle proprie capacità imprenditoriali consente un’automatica distribuzione del benessere collettivo in maniera equa e responsabile impedendo abusi e sfruttamento.
Ogni cittadino potrà così dare dimostrazione delle proprie capacità e ottenerne un corrispettivo adeguato e consono.
Inoltre il reddito minimo evita l’insorgenza di atti criminali al fine di procacciarsi i termini minimi x la sopravvivenza biologica, un tetto e il cibo.

Il primo punto evita le miserie umane cm la fame o la necessità di procacciarsi da vivere in modi illeciti a danno della comunità.
Inoltre assicura le stesse capacità di competizione a tutti gli individui garantendo un livello iniziale di partenza uniforme x tutti.

Il secondo evita il crearsi di disuguaglianze sociali irragionevoli e tutte le speculazioni figlie della cupidigia umana pur garantendo ricerca, sviluppo e concorrenza in un libero mercato.

Ovviamente cm corollario al primo punto, ogni cittadino dovrà operare all’interno della comunità, in “maniera diretta” se ne ha capacità proprie o gestito dagli organi preposti dallo Stato al fine di nn essere un peso a totale carico della collettività stessa, eccezion fatta ovviamente x i cittadini malati o portatori di handicap fisici o psikici.
La maniera diretta significa “in autonomia” ovvero creandosi un’occupazione redditizia oppure cercando un’occupazione presso terzi di proprio soddisfacimento mentre gli organi preposti gestiti dallo Stato dovranno istruire, seguire, indirizzare e fare “quant’altro necessario” x coloro ke nn riescono autonomamente a trovare il proprio ruolo nella società.
Nel “quant’altro necessario” è inteso anke lo sviluppo di attività nn redditizie nel solo senso positivo ma anke quelle ke consentano di raggiungere un risultato economico con un risparmio di risorse, ad esempio cm lo sviluppo di software nella modalità Free e Open Source Software e i lavori socialmente utili.

Altra fondamentale concezione del Capitalismo Circoscritto è il diniego di operare in campi e attività relativi ai servizi alla persona ke sn di primaria importanza nella gestione della vita personale e di quella collettiva.
Questo principio impone ad esempio la gestione diretta da parte dello Stato e nn del libero mercato della Sanità, della Giustizia, della Sicurezza e dell’Educazione Scolastica.
In questo contesto la ricerca farmacologica e la produzione di medicinali devono essere perseguiti con gli stessi principi del Free e Open Source Software.
Cosiccome la professione di magistrato e avvocato e qualsiasi altra figura del mondo della Giustizia saranno esclusivamente appannaggio dello Stato.
I libri di testo e gli strumenti didattici sviluppati all’interno del sistema educativo dovranno essere gestiti esclusivamente dallo Stato in modalità Free e Open Source.

Lo Stato dovrà inoltre fornite tutti i sistemi di controllo e gestione fiscale dell’attività economico/capitalista di tutti i lavoratori, siano essi imprenditori, professionisti o dipendenti.
Ad esempio dovrà essere centralizzato e automatizzato tutto il sistema di gestione contabile e fiscale di ogni attività economica attribuendo ad ogni cittadino un account di accesso personale.
Questo verrà realizzato tramite un sistema informatico statale ovvero pubblico ke gestirà tutte le operazioni tra le parti del sistema economico siano essi imprenditori, professionisti o dipendenti.
Tale sistema consentirà una gestione totalmente libera ma vincolata e corrispondente ai principi e alle leggi tecnike di svolgimento delle singole attività
Questo sistema sarà creato allo scopo di impedire operazioni illegali o scorrette formalmente tra tutte le parti in gioco e garantire uguali condizioni gestionali a tutti i cittadini.
Oltretutto è giusto e doveroso da parte dello Stato occuparsi di tale incombenza direttamente fornendo gli strumenti e quant’altro necessario ai cittadini x svolgere correttamente le proprie attività economike.
Cosiccome la quadratura di bilancio assicura il corretto svolgimento di tutte le operazioni contabili all’interno di una contabilità di una qualsiasi attività economica nel mondo, il sistema centralizzato informatico Edeniano garantirà il perfetto svolgimento di tutte le attività economike dello Stato Edeniano.
Ovviamente anke il sistema informatico dovrà essere sviluppato secondo le regole del Free e Open Source Software.

Questi i fondamenti ideologici del Capitalismo Circoscritto della civiltà Edeniana su cui creare la libera Repubblica dell’Isola di Eden ricordando ke la parola Stato nella Repubblica Edeniana significa “tutti i cittadini” essendo la Repubblica di Eden uno Stato a Democrazia Diretta.





Capitalismo etico ?

5 02 2009

Non sembra vero ma da quanto riportato in questi giorni su vari quotidiani come Repubblica in Obama: “Rischiamo la catastrofe” basta con i “paracadute d’oro” sembra proprio ke l’Etica stia entrando nel mondo dell’economia, incredibile !!!
Cmq questo dimostra ancor + ke quando a star male sono gli altri è semplice girare le spalle e far finta di nulla ma ke quando ci tocca direttamente allora le cose cambiano.
Non x nulla la filosofia Edeniana fa dell’Etica economica un caposaldo e come già enunciato in altri passati post di questo blog i redditi sull’Isola di Eden avranno x legge un tetto minimo e un tetto massimo.
Noi Edeniani siamo sempre avanti 🙂








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: