Lo Statuto

26 02 2008

Ogni nazione o micronazione deve avere una base di diritti e doveri enunciati in uno Statuto e io ho deciso di fondarmi sulla Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo redatta dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e firmata a Parigi il 10 Dicembre 1948. Tale dichiarazione al momento non è giuridicamente vincolante per gli Stati membri dell’Organizzazione delle Nazioni Unite e nessuno stato ne ha istituzionalizzato o inserito i relativi articoli nel proprio statuto o carta istituzionale, l’Isola di Eden sarà il primo stato moderno a farlo. La Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo sancisce universalmente (cioè in ogni epoca storica e in ogni parte del mondo)  i diritti inalienabili che spettano a ogni essere umano e quindi è il miglior punto di partenza x costruire un sistema giuridico ed economico su cui costruire un moderno modello sociale di convivenza tra persone e tra popoli. Inoltre faranno parte dello Statuto anke il Patto internazionale sui diritti economici, sociali e culturali integrato dal Patto internazionale sui diritti civili e politici. Con queste basi si procederà alla scrittura dei Codici Legislativi attingendo dai Codici già in atto nelle principali nazioni del pianeta ed uniformandoli allo Statuto e alle necessità e bisogni peculiari dell’Isola di Eden.





Un idea su come procedere

18 02 2008

Questo diario non ha un preciso filo logico, cresce seguendo il mio umore e le mie idee. Oggi vorrei approfondire il progetto della micronazione dell’Isola di Eden. L’idea di uno stato indipendente e nuovo mi è maturata nel tempo e ho letto ke altri in passato hanno tentato senza riuscirvi come Giorgio Rosa e la sua Isola delle Rose di cui cerco di riproporre l’iniziativa in kiave moderna del medesimo sogno. Per questo la mia idea è finalizzata alla costruzione di un isola artificiale in mezzo al mar Adriatico ma x poter arrivare a tanto occorre creare una comunità ke si aggreghi intorno a questo progetto. Per questo la micronazione sarà necessariamente creata prima virtualmente con tanto di Statuto Costituzionale e bandiera di rappresentanza, quindi inizierà ad operare come realtà online creando tutti gli organi ke uno stato deve avere cosiccome anke le attività ke dovranno condurre la comunità virtuale a trasformarsi in una realtà a tutti gli effetti. Avremo il ns Codice delle Leggi e la nostra moneta, apriremo uffici online x le ns necessità come ad esempio la Banca Nazionale e l’Ufficio Postale. L’obiettivo primo sarà quello di reperire fondi x la progettazione e realizzazione del monolite dell’Isola di Eden nel mar Adriatico. Si studieranno quindi tempi e metodi per poter raggiungere il primo obiettivo nei tempi + brevi e con il massimo risultato impostando anke le specifike di totale autonomia energetica del monolite e dei suoi abitanti ed anke delle attività imprenditoriali e di necessità da realizzare x poter attrarre investitori interessati alla realizzazione di questo sogno. Non sarà facile ma con la giusta determinazione niente sarà impossibile.








%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: