Bury Dubai, un gran bel Monolite

4 01 2010

Doveva costare 1 miliardo di dollari, ma alla fine ne è costati 4,1 ovviamente tutti a debito.
Rappresenta bene l’idea del Monolite dell’Isola di Eden e cm altre opere edili già citate su questo blog, anke questo indica ke nulla è impossibile e quindi anke x noi Edeniani la realizzazione del ns traguardo finale è possibile. Tutto dipende esclusivamente da noi e dalla ns forza ideale.

Direttamente dall’annuncio stampa dell’Agenzia APCom:
Dubai inaugurerà oggi l’edificio più alto del mondo tra le massime misure di sicurezza. L’altezza precisa della Burj Dubai (arabo per “Torre di Dubai”) è ancora segreta. Il grattacielo ha superato già il 5 febbraio i 500 metri, sorpassando di fatto l’edificio rivale, il Taipei 101 a Taiwan. Ma i costruttori del Burj, l’Emaar Properties, sono alla caccia di un record e non si sono fermati lì. L’edificio sfiora oggi gli 819 metri (stimati) con la guglia. Il piano d’osservazione, al 124esimo piano, sarebbe a sua volta un record. Il Burj Dubai batterebbe così anche la Cn Tower di Toronto e l’antenna KVLY-TV mast nel Nord Dakota. Il numero di piani abitabili dovrebbe essere 162. L’inaugurazione è il simbolo delle ambizioni del regno e del suo galoppante sviluppo. Ma sarà oscurata dalle difficoltà economiche dell’emirato, che ha rasentato la catastrofe finanziaria a novembre. “Non sapevamo fin dove avremmo potuto spingerci” dice l’ingegnere Bill Baker, a Dubai per l’inaugurazione. “E’ stata un’esplorazione…” Baker è americano di uno studio di Chicago. Proprietari della torre sono le Emaar Properties, che hanno continuato a spingere i costruttori verso l’alto. Questa sera, la gigantesca torre affusolata di metallo e vetro sarà inaugurata con un gigantesco sfoggio di fuochi d’artificio. E oltre mille agenti della sicurezza, fra cui poliziotti in borghese e cecchini, saranno dispiegati. Il lavoro sulla maxitorre era iniziato nel 2004. Già nel gennaio del 2007 gli operai, molti dei quali venuti dall’India con contratti a tempo, avevano finito i primi 100 piani. La Burj Tower conterrà appartamenti di lusso, uffici, e un albergo disegnato da Giorgio Armani; ma sarà anche al centro di un complesso di lusso, con decine di altri grattacieli, più piccoli me nuovi di zecca. Ma ci sarà anche il più grande centro commerciale del Medio oriente.

P.S.: Dopo l’inaugurazione è state resa pubblica l’altezza ufficiale del grattacielo + alto al mondo pari a 828 metri e visibile a 95 chilometri di distanza (supera di 319 metri il Taipei 101, l’edificio più alto fino a questo momento).
Inoltre durante la cerimonia di inaugurazione, alla quale hanno partecipato 60mila ospiti, lo sceicco Al Maktoum ha tenuto un breve discorso e ha scoperto una targa che dedica la torre allo sceicco Khalifa bin Zayed-Nahyan (lo sceicco di Abu Dhabi, capo della federazione degli Emirati Arabi, ke è sempre stato molto vicino allo sceicco Al Maktoum), rinominando il Burj Dubai in Burj Khalifa (in arabo: برج خليفة‎, Burǧ Ḫalīfa, “Torre del Califfo”).
Progettato dal britannico Adrian Smith e costruito in tempi record, soltanto 5 anni e 3 mesi, l’edificio vanta 344mila mq di superficie, 49 piani di uffici, 1044 appartamenti distribuiti su 61 piani e 18 piani riservati alle 160 stanze dell’Hotel Armani, primo hotel disegnato interamente dallo stilista italiano, una moschea (al 158° piano), e una piscina (al 76°). Questo gigante di cemento, ferro e vetro batte tutti i record possibili: 330.000 tonnellate di cemento, 31.400 tonnellate di acciaio e l’investimento x la costruzione dell’area dove sorge il Burj Dubai + colossale: 20 miliardi di dollari. Il grattacielo è dotato di 58 ascensori che viaggiano ad una velocità record di 10 metri al secondo. Al 124° piano, una balconata panoramica aperta al pubblico offrirà vedute della città a 360 gradi.
Ulteriori informazioni a questo link su Wikipedia.

Godetevi il bellissimo video della diretta con gli spettacolari fuoki d’artificio trasmessa dalla TV di Dubai:

P.S.:
Qui un articolo aggiornato e un pò critico Burj Khalifa, giudizi contrastanti tratto dalla rivista online Casa & Clima.


Azioni

Information

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger cliccano Mi Piace per questo: