Religione di Stato

16 10 2008

Come si può leggere in Wikipedia, sono poke le nazioni ke hanno scritto nella loro costituzione quale sia la religione di stato. L’Isola di Eden non avrà nessuna religione di stato, ognuno potrà praticare in libertà il proprio credo, sempre nel rispetto e tolleranza di quello altrui.
Ma l’importanza del credo religioso x ki lo professa può presentare problemi di convivenza anke di notevoli proporzioni e quindi è necessario ribadire alcuni concetti ke una comunità come l’Isola di Eden dovrà sempre avere come base della sua civiltà.
Primo concetto: x come è concepita l’Isola di Eden, sarà una micronazione a governo tecnocratico e democratico a democrazia diretta e farà della logica e della conoscenza i suoi fondamenti.
Secondo concetto: la comunità dell’Isola di Eden condivide dei principi comuni di ecosostenibilità e quindi pieno rispetto della natura, impegnandosi e preservarla come preserva se stessa, in un equilibrio naturale dettato da leggi naturali a cui uniformarsi e adattarsi, a maggior ragione essendo la comunità di Eden chiusa e circoscritta.
Terzo concetto: l’Isola di Eden nasce e si sviluppa con l’obbiettivo di dare la massima libertà ai suoi cittadini e ke l’unico limite all’espressione di qualsiasi libertà è posto eslusivamente nel reciproco rispetto e tolleranza tra gli individui, in un equilibrio da ricercarsi facendo ampio uso degli statuti dei Diritti Universali dell’Uomo e dei Patti Internazionali dei Diritti economici, sociali, culturali, civili e politici come espresso in questo articolo al fine di poter perseguire un’esistenza ottimale x ogni individuo.
Dati questi concetti si evince ke le religioni nel loro esprimersi possono entrare in contrasto coi concetti di base sopra citati in quanto ognuna di esse ha dei paradigmi inoppugnabili x sua stessa natura e quindi forieri di contrasti e problemi insormontabili.
Pertanto, pur essendo data facoltà a ognuno di avere una propria fede e ognuno sia libero di professarla, non è dato di farne strumento, all’interno della comunità di Eden, oltre il proprio spazio personale e spirituale. Si ribadisce xciò ke la religione e i suoi dettami rimangano confinati al proprio essere e alla sua interiorità e se questo non è conciliabile con la propria natura e pensiero allora non si potrà far parte della comunità dell’Isola di Eden.
Come già detto, l’Isola di Eden è x tutti ma non tutti possono farne parte.

Annunci

Azioni

Information

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: