Comunità alternative

30 09 2008

L’Isola di Eden vuol essere innanzitutto il progetto di una nuova comunità di persone unite dagli stessi ideali e fortemente convinta ke occorra un nuovo modello di società e civiltà x affrontare il futuro.
Qualcosa di diverso ma non necessariamente nuovo o rivoluzionario.
Una comunità tutta da costruire di cui io sono il primo seme e dove questo blog rappresenta la sua storia, il suo cammino lunga la strada ke porterà alla realizzazione del Monolite, l’ambito traguardo del progetto.
Qualcuno le kiama utopie e ci scrive anke un blog ma non è sempre detto ke siano utopie.
Esistono nel mondo diverse comunità e una in Italia, famosa da molto tempo, è quella di Damanhur, nota x creare templi di cui uno famosissimo xkè dentro una montagna ke qui si può vedere e visitare online.
Possiamo immaginare il Monolite come il Tempio della comunità degli Edeniani e la fede in un mondo migliore come la religione di ogni Edeniano, infine l’Isola di Eden sarà la micronazione patria natia degli Edeniani.

Annunci

Azioni

Information

4 responses

14 12 2010
Albena

Bravi,sono felicissima di conoscere queste nuove possibilità di convivere in società, e non credo per niente che sia una utopia, già che da quello che ho capito
non si tratta di cambiare il mondo,al meno non entro poco,pero, di creare alternative alla società del consumo…

11 12 2011
Maqrco

Ciao, io non sono capitato qui per caso , ho scritto sul motore di ricerca “Comunità alternative” ed è venuto fuori questo sito che mi suscita grande interesse.
Mi presento io sono Marco, e vivo in Italia, per quanto riguarda questo sguardo sui tempi che ho in modo piuttosto scettico, ma dire scettico è dire poco, diciamo pure che sono completamente deluso di questa Patetica condizione di “sopravvivenza”, dove pare che questi maledetti interessi risultano non essere per niente tali per nessuno e neanche per chi li detta alla civiltà odierna, vado cercando di darmi una ragione sperando che qualcuno ascolti il mio grido estenuato e dissipato da ragioni completamente fittizie e illusiore, sono capitato qui dove credo in solo momento di aver afferrato il senso di questa genere di Comunità.
Io in precedenza fui proiettato a pensare ad un nuovo Sistema, dove chiaramente emergevano in me proiezioni di Logistiche alternative, che sulla carta ideali per sostenere una Vita Libera da ogni dictat economico.
Al momento mi trovo concettualmente ad un biivio dove a questo punto dovrei scegliere se sottostare a questi Clamorosi Presuntuosi ed illusi portatori di Vergogne, o se in qualche modo liberarmi da questa Realtà che non porta nessun genere di Serenità e Lungimiranza.

Ho Sognato ad occhi aperti nuove comunità che puntano ad arginare questo Sistema puntando sulle proprie conoscenze, sfrattando dall’interno queste false convinzioni dettati dalla Religione in primo luogo che riduce l’uomo ad essere schiavo da ipotetici dettami “divini”, e in secondo luogo facendo a meno delle imposizioni di Sistema come lo conosciamo, creandosi ,appunto, un Sistema proprio, di collaborazione, e perchè no un Legale e privato sistema Monetario (perchè no?) ma sempre considerando questa montea come Ausilio e non come Risorsa Primaria di Sopravvivenza, estendendo questa idea ai territori circostanti, allargano pertanto i propri confini fino a coprire l’intero territorio Interessato.
Mi pare, ma ne son sicuro, essere l’unico modo per arginare e Sfrattare il sistema vingente riducendolo ad appena un puntino sulla cartina, che nulla ha da Promettere ma tutto da Devastare.
Ormai siamo evoluti abbastanza per poter sostenere con le proprie forze questo genere di Rinascita, io non voglio più abbassare la Testa a questi Elementi da Deriva, e non voglio piegare la schiena per pagare loro la loro Festa.
Se questo è il Progetto che ne dovrebbe scaturire, sarei ben felice di prenderne parte, se invece è puntato all’isolamento di pochi mi dispiace dire che non ne voglio sapere, c’è bisogno di Coinvolgimenti, e non di eventali Comunità che ripartono da Zero con convinzioni da Ultima Chiesa, come fecero ai tempi Passati, che si ritornerebbe a esse i Tali di oggi.

Grazie Marco

13 12 2011
Alessandro

Qa nn c’è nessuna elite e sei il benvenuto.

29 03 2013
Franco Da Prato

UTOPIA o DISTOPIA?
Vorrei portare alla vostra attenzione un fatto che dovrebbe far discutere, ovvero come le notizie, troppo spesso parziali ma soprattutto personali, avvolgano la comunità damanhur in un alone etico-spirituale immeritato . La comunità damanhur non è etico-spirituale, ma una realtà magico-esoterica. Dico ciò perché molte notizie non prendono in considerazione la reale natura delle cose. Questo atteggiamento porta inevitabilmente a fraintendimenti anche molto fastidiosi ed offensivi nella libertà nella onestà intellettuale e morale altrui. E’ mio desiderio informarvi che le peculiarità della comunità damanhur non sono compatibili con il cattolicesimo e con qualsiasi altra confessione che ripudi la magia e le divinazioni. L’omertà impedisce agli addetti ai lavori di avvisare le persone dell’uso indiscriminato di magia, stregoneria, divinazioni e l’abiura dei sacramenti cattolici e non cattolici per adorare una divinità pagana. A suo tempo Monsignor Luigi Bettazzi espresse l’anatema contro coloro che ne facevano parte asserendo che non appartenevano più al cattolicesimo. Il mio obbiettivo non è la critica negativa ma la coerenza nell’informazione, proprio in difesa di quella ostentata libertà di pensiero cui è diventata vessillo della comunità. Trovo corretto aggiungere nel testo citato anche eventi di cronaca giudiziaria che hanno interessato il maestro spirituale e la comunità tutta. Mi riferisco alla condanna per evasione fiscale, alle cause di lavoro ed alla cronaca che ha messo in evidenza la chiusura del loro centro salute per irregolarità amministrative. Certamente non si può non aggiungere le inchieste mediatiche di RAI3 off the report ed il libro OCCULTO ITALIA. Comprendo che ognuno possa e debba esprimere le proprie opinioni dal proprio punto di vista, ma sempre restando nel tema dell’oggettività. Anche la comunità IL FORTETO è crollata sotto le inchieste giudiziarie, anche la comunità ARKEON ha fatto la stessa fine, tutte e due interessate e legittimate in qualche modo da Sacerdoti che hanno messo ingenuamente a loro disposizione lo spirito di carità e amore. Così come loro anche altre persone in buonafede si fidano di ciò che dichiarano, senza considerare che è sono solo esternazioni di facciata. E’ giusto che una persona di un altro credo sia informata correttamente su quella comunità. Sono indignato ed amareggiato per la leggerezza con cui vengono pubblicizzati certi luoghi. Se desiderate avere alcune informazioni diverse, visitate il sito: http://www.caproespiatorio.net

Franco Da Prato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: